Servigliano

Nel 1772 Papa Clemente XIV dette l’avvio ai lavori di  quello, che in suo onore, avrebbe preso il nome di  Castel Clementino. Il paese nasceva, completamente  riedificato, per ospitare gli abitanti dell’antico borgo  medievale di Servigliano (nome che prenderà  nuovamente nel 1866) abbandonato a causa di  infiltrazioni d’acqua. L’area scelta, per costruire il  nuovo centro urbano progettato dall’architetto  Virginio Bracci di Roma, è quella limitrofa all’antica  chiesa di Santa Maria del Piano che verrà  completamente rinnovata nel XVIII sec.